KOL BPM debutta il 25 luglio a Verucchio Festival 2012!

Il 25 luglio 2012 alle 23:30 Kol bpm debutta a Verucchio Festival.
Il lavoro sarà presentato dopo il concerto di Esperanza Spalding.
Regia del suono: Alessandro Bernabei.
Informazioni http://www.verucchiofestival.it

Delilah Gutman - Roberto Paci Dalò
KOL BPM
voce, clarinetti, live electronics

Il progetto

Delilah Gutman / Roberto Paci Dalò
KOL BPM קול
voce, clarinetti, live electronics

Immaginiamo un concerto che inizia con una voce sola. Espone una melodia tradizionale – in ebraico – e la ripete. Nella ripetizione la voce si raddoppia, poi si moltiplica fino a creare textures che creano polifonie come anche strutture ritmiche vicine all’elettronica innovativa che ascoltiamo in questi giorni. Attraverso il live electronics la voce viene campionata ed elaborata in tempo reale.

Gradualmente la tessitura ci porta un mondo di elettronica minimale. Elettronica che però è completamente realizzata a partire dai materiali acustici esposti in concerto. Il pubblico è in grado di seguire il processo completo che è volutamente dal vivo e esposto. Dalla nuda voce a un mondo che evoca minimal techno come anche Gesualdo da Venosa. Su queste strutture entrano pattern di clarinetti e clarinetti bassi suonati utilizzando anche tecniche della grande tradizione della musica strumentale ebraica. Gli strumenti si moltiplicano e si intrecciano ai loop, alle strutture ritmiche create dalla voce.

La performance è pensata come un’anamorfosi dove gradualmente cambia la percezione di ciò che si sta ascoltando. Uno sguardo contemporaneo dove tradizione si fa sinonimo di contemporaneità onde evitare paradossali luoghi comuni che vedono la tradizione come conservatorismo. Quindi tradizione che in realtà lavora sull’essenza stessa di una parte della musica ebraica: trance e estasi. Questa è l’essenza di Kol bpm (“voce bpm”): la costruzione di un interfaccia inusuale dove si crei l’incontro tra mondi apparentemente lontani ma che in realtà sono unica cosa.

Il concerto – della durata di un’ora circa – può essere seguìto da uno sviluppo “ambientale” (fino a sfociare in un eventuale dance floor se il luogo lo consente) di durata variabile.

Il progetto è prodotto da Giardini Pensili e D.G.M.A. Il debutto ufficiale è previsto il 25 luglio 2012 al Verucchio Festival.

kolbpm.tumblr.com



Verucchio

Verucchio

KOL BPM debutta il 25 luglio a Verucchio Festival 2012!

Il 25 luglio 2012 alle 23:30 Kol bpm debutta a Verucchio Festival.
Il lavoro sarà presentato dopo il concerto di Esperanza Spalding.
Regia del suono: Alessandro Bernabei.
Informazioni http://www.verucchiofestival.it

Delilah Gutman - Roberto Paci Dalò
KOL BPM
voce, clarinetti, live electronics

Il progetto

Delilah Gutman / Roberto Paci Dalò
KOL BPM קול
voce, clarinetti, live electronics

Immaginiamo un concerto che inizia con una voce sola. Espone una melodia tradizionale – in ebraico – e la ripete. Nella ripetizione la voce si raddoppia, poi si moltiplica fino a creare textures che creano polifonie come anche strutture ritmiche vicine all’elettronica innovativa che ascoltiamo in questi giorni. Attraverso il live electronics la voce viene campionata ed elaborata in tempo reale.

Gradualmente la tessitura ci porta un mondo di elettronica minimale. Elettronica che però è completamente realizzata a partire dai materiali acustici esposti in concerto. Il pubblico è in grado di seguire il processo completo che è volutamente dal vivo e esposto. Dalla nuda voce a un mondo che evoca minimal techno come anche Gesualdo da Venosa. Su queste strutture entrano pattern di clarinetti e clarinetti bassi suonati utilizzando anche tecniche della grande tradizione della musica strumentale ebraica. Gli strumenti si moltiplicano e si intrecciano ai loop, alle strutture ritmiche create dalla voce.

La performance è pensata come un’anamorfosi dove gradualmente cambia la percezione di ciò che si sta ascoltando. Uno sguardo contemporaneo dove tradizione si fa sinonimo di contemporaneità onde evitare paradossali luoghi comuni che vedono la tradizione come conservatorismo. Quindi tradizione che in realtà lavora sull’essenza stessa di una parte della musica ebraica: trance e estasi. Questa è l’essenza di Kol bpm (“voce bpm”): la costruzione di un interfaccia inusuale dove si crei l’incontro tra mondi apparentemente lontani ma che in realtà sono unica cosa.

Il concerto – della durata di un’ora circa – può essere seguìto da uno sviluppo “ambientale” (fino a sfociare in un eventuale dance floor se il luogo lo consente) di durata variabile.

Il progetto è prodotto da Giardini Pensili e D.G.M.A. Il debutto ufficiale è previsto il 25 luglio 2012 al Verucchio Festival.

kolbpm.tumblr.com



KOL BPM debutta il 25 luglio a Verucchio Festival 2012!
Il progetto

About

Delilah Gutman, italo-americana, è nata a Madrid nel 1978. Pianista, cantante e compositrice, vive e lavora a Milano e a Rimini. Ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio G. Verdi di Milano diplomandosi in composizione, composizione elettronica, pianoforte e seguendo master class di György Ligeti, Salvatore Sciarrino e Luca Francesconi. Svolge l'attività concertistica sia come solista che membro di formazioni cameristiche. Le sue composizioni – per elettronica, strumento solo, ensembles strumentali e orchestra – sono eseguite in Italia e all’estero, più di novanta prime esecuzioni assolute. Collabora con l’Associazione Culturale M.A.R.E.: tra gli eventi artistici più importanti si annoverano le mostre internazionali della collezione di Andy Warhol e di Amedeo Modigliani; tra le missioni umanitarie più significative, gli aiuti portati nel Tamil Nadu e nel Kashmir, in India. Collabora con l’Institut Archives Légales Amedeo Modigliani Paris-Rome. Collaborazioni tra gli altri con Moni Ovadia, Mark Kostabi e Enzo Cucchi. www.gutman.it

Roberto Paci Dalò - compositore / performer (clarinetti / live electronics). Collaborazioni includono Kronos Quartet, Robert Lippok, Fred Frith, Terry Riley, Alvin Curran, David Moss, Tom Cora, Philip Jeck, Scanner, Mouse on Mars, Tenores di Bitti, Luigi Lai, Sainkho Namtchylak. Ha lavorato su materiali della tradizione ebraica ricomposti in un contesto contemporaneo fondando tra l’altro – a Gerusalemme nel 1989 – l’ensemble che porta il suo nome, il più antico gruppo italiano di musica strumentale ebraica. Ha dedicato una particolare attenzione al repertorio hassidico quale quello delle melodie eseguite alle celebrazioni di Lag Ba’omer. Ha lavorato su questo pensiero di “tradizione contemporanea” in opere quali Nishmat Hashmal (celebrazione hassidica), Shpil (Anfiteatro di Arles), La lunga notte (Premio EBU/UER). Paci Dalò è direttore artistico del gruppo Giardini Pensili e di Velvet Factory. Presenta il suo lavoro in Europa, Cina, Russia, Israele, Medio Oriente, Giappone, Africa, Canada, USA, Messico, America Latina nei principali festival e teatri. www.giardini.sm

Following: